Prestiti per cattivi pagatori dipendenti delle forze armate e di polizia

Prestiti per Cattivi Pagatori
Prestiti cattivi pagatori online

Quando si parla di prestiti per cattivi pagatori, i dipendenti delle forze armate e delle forze di polizia possono contare su soluzioni di finanziamento vantaggiose e convenienti, scopriamo tutti i dettagli.

Quando si parla di prestiti personali nessuna categoria pu˛ vantare un finanziamento pi¨ conveniente di quello che possono avere i dipendenti del settore pubblico. Tra di essi rientrano anche i dipendenti delle forze armate e delle forze di polizia i quali, grazie a degli accordi tra Governo e societÓ finanziarie, riescono ad ottenere prestiti a tassi davvero convenienti.

Chi sono i dipendenti delle forze armate?

Con questo termine intendiamo tutti coloro che lavorano per:

  • Carabinieri
  • Esercito
  • Marina Militare
  • Aeronautica
  • Guardia di Finanza

Chi sono, invece, i dipendenti delle forze di polizia?

Rientrano tra le forze di polizia i dipendenti di:

  • Polizia di Stato
  • Polizia Municipale
  • Polizia Penitenziaria

Per avere maggiori informazioni sui prestiti per dipendenti delle forze armate e di polizia ti rimandiamo alla pagina dedicata sul nostro sito prestitionlineitalia.it , dove potrai trovare qualunque tipologia di informazioni sui prestiti di cui tu possa aver bisogno.

Prestiti per cattivi pagatori dipendenti delle forze armate e di polizia

In questo sito web ci concentriamo in maniera specifica sui prestiti per cattivi pagatori, pertanto andiamo a vedere che possibilitÓ ci sono di ottenimento di un finanziamento nel caso di segnalazione nel registro CRIF da parte di un lavoratore in uno dei corpi elencati sopra.

Esattamente come per qualunque altro tipo di lavoratore dipendente, carabinieri, finanziari, militari e poliziotti possono tranquillamente far domanda di prestito tramite la modalitÓ della cessione del quinto dello stipendio.

La cessione del quinto Ŕ una modalitÓ di prestito con la quale si ottiene una somma di denaro in prestito e la si rimborsa tramite una trattenuta della rata mensile dal proprio stipendio netto.

Tale trattenuta viene versata dal datore di lavoro direttamente alla banca o alla finanziaria che hanno concesso il finanziamento.

I vantaggi sono evidenti:

  • possibilitÓ di ottenimento di un prestito vantaggioso anche se iscritti CRIF
  • tassi di interesse competitivi
  • condizioni generali e costi accessori del prestito tra i migliori del mercato
 Voto: 5.0 /5  (1 voti)