Prestiti veloci per Cattivi Pagatori

Prestiti per Cattivi Pagatori
Prestiti cattivi pagatori online

Quando si ha velocemente bisogno di denaro, ma si è cattivo pagatore, potrebbero esserci delle difficoltà. Il punto è che gli istituti di credito effettuano minuziosi controlli sui cattivi pagatori per capire se concedere o meno il prestito, e questi controlli richiedono tempo. Vediamo alcuni consigli ed idee su come fare per cercare di diminuire al massimo l'attesa.

La tempistica richiesta per poter ottenere un finanziamento varia a seconda di diversi fattori: importo richiesto, garanzie presentate, storia creditizia del richiedente.

Nel caso dei cattivi pagatori le banche e le finanziarie di solito impiegano un po’ più tempo del solito per decidere se confermare una richiesta di prestito o meno perché devono andare ad “indagare” meglio sul richiedente e sulle sue garanzie, per capire se possa essere una “scommessa sicura” concedere il prestito o no.

Per velocizzare al massimo l’ottenimento di un prestito per cattivi pagatori, e dunque poter rientrare nell’obiettivo di ottenere dei prestiti veloci per cattivi pagatori, è possibile giocarsela sulle garanzie.

Sostanzialmente, più se ne forniscono e meglio è.

Prestiti veloci cattivi pagatori: le garanzie

La fidejussione è una delle garanzie più spesso richieste dagli istituti di credito. Si tratta, sostanzialmente, dell’impegno da parte di una terza persona di farsi garante del prestito – in termini economici – nel caso in cui il debitore principale non adempia. In pratica, se il debitore non paga le rate, l’istituto di credito può richiederle al garante.

Per poter essere un garante valido c’è bisogno per prima cosa di avere un lavoro a tempo indeterminato, poi non bisogna essere iscritti né come cattivi pagatori nel registro CRIF, né come protestati nel registro dei protesti.

Un altro tipo di garanzia che si può fornire è di tipo reale, ad esempio l’affitto su un immobile che si possiede. In questo caso potrebbe essere proprio questo incasso mensile a dare all’istituto di credito la giusta sicurezza e farlo propendere per una veloce concessione del prestito per cattivi pagatori.

Prestiti veloci cattivi pagatori: la cessione del quinto

Come abbiamo detto più volte in questo sito, la cessione del quinto è un ottimo modo per ottenere un prestito anche se si è cattivi pagatori. Si tratta del classico finanziamento per dipendenti o pensionati del settore pubblico o privato concesso tramite rimborso delle rate effettuato con trattenuta dallo stipendio o dalla pensione netti della rata stessa.

Poiché ci sono tante banche e finanziarie che propongono proprio “cessioni del quinto per cattivi pagatori”, allora le tempistiche di decisione in merito al finanziamento potrebbero essere accelerate da questa sorta di “prassi”.

Per approfondire ti rimandiamo alla nostra pagina della cessione del quinto per cattivi pagatori.

Prestiti veloci cattivi pagatori: le cambiali

La sottoscrizione di cambiali può essere un’altra alternativa per ottenere dei prestiti urgenti per cattivi pagatori. In questo caso la firma di questo titolo esecutivo dà all’istituto di credito un’ottima garanzia di rimborso e, pertanto, la decisione potrebbe rispettare le necessità di urgenza del richiedente.

Leggi la nostra pagina sui prestiti cambializzati per cattivi pagatori.

Prestiti veloci: la cancellazione dal registro come cattivi pagatori

Indubbiamente la soluzione da preferire è la cancellazione del proprio nome dal registro CRIF come cattivo pagatore. Certo, per poterla avere occorre aver pagato il prestito con il quale si erano avuti problemi ed attendere determinate tempistiche previste per legge, ma è sempre la soluzione preferibile.

La riabilitazione – come si dice in questi casi – permette al soggetto di cancellare dal proprio storico creditizio qualunque problema egli abbia avuto in passato e, dunque, iniziare “una nuova vita” dal punto di vista di prestiti e finanziamenti.

In conclusione

Abbiamo visto, dunque, che ottenere con una certa urgenza un prestito se si è cattivi pagatori non è una cosa facile e che le garanzie sono fondamentali.

Il nostro consiglio, se proprio non potete attendere la cancellazione dal registro e la riabilitazione, è quello di chiedere in più banche e finanziarie quali sono le garanzie minime necessarie per potersi vedere accettata una richiesta di prestito - fate presente che siete cattivi pagatori - e adoperarsi per trovarle il prima possibile.

 Voto: 1.0 /5  (2 voti)